NEWSLETTER
Ricevi ogni mese notizie su eventi e mostre

Accetto privacy















10 Giugno 2014
Coppa d’Oro delle Dolomiti: tradizione e internazionalità al volante
La gara dove “la passione tocca le vette più alte” scalda i motori.

La Coppa d’Oro delle Dolomiti è in programma quest’anno dal 17 al 20 luglio in omaggio alle edizioni storiche che si svolsero dal 1947 al 1956.

“E’ un ritorno alle origini - spiega il Presidente del Comitato Organizzatore, Alessandro Casali – che segna un altro passo nella direzione di una crescita della gara all’insegna della tradizione e dell’innovazione. Il nostro obiettivo è quello di far sì che Coppa d’Oro possa essere il fiore all’occhiello delle gare automobilistiche classiche nel mondo, non solo per l’esclusività delle auto ma anche per la bellezza dei quattordici passi dolomitici attraversati». Omaggio alla tradizione di una corsa storica, ma anche espressione dell’ampio respiro internazionale che da sempre caratterizza la gara.

Nell’edizione 2013 oltre 130 giornalisti accreditati provenienti da 10 nazioni e visite al sito ufficiale da ben 71 Paesi: quelle provenienti dalla Germania, ad esempio, sono state seconde dopo quelle italiane. La Coppa d’Oro delle Dolomiti è da sempre vetrina internazionale anche per i più prestigiosi marchi automobilistici del mondo come Mercedes-Benz, Porsche, Austin Healey, Bmw e Jaguar che gareggiano accanto ai gloriosi marchi italiani come Ferrari, Alfa, Lancia, Bugatti e Maserati, sui tornanti e sulle alte quote delle “montagne più belle del mondo” tra Veneto e Trentino Alto Adige. Uno scenario, quello dei passi dolomitici, da sempre tra le mete più amate dal turismo internazionale. Patrimonio dell’Unesco, le “vette più alte” – nel pieno spirito della Coppa d’Oro all’insegna del fair play sportivo e della sana competizione - uniscono in un ideale abbraccio Italia, Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e pochi chilometri le separano dalla Germania.

Alla competizione prenderanno parte quest’anno anche campioni dello sport, come il pluripremiato pilota di Formula 1, Jarno Trulli, il quindici volte campione del motomondiale, Giacomo Agostini e gli storici fuoriclasse del calcio e del tennis Gianni Rivera e Nicola Pietrangeli. Nell’attesa del via alla gara, sono già numerose le iscrizioni on line pervenute per partecipare alla Coppa d’Oro delle Dolomiti. E’ possibile iscriversi fino al 17 giugno 2014


Alla corsa sono ammesse fino ad un massimo di 180 auto costruite tra il 1919 e il 1961. E’ prevista, inoltre, una categoria speciale con apposita classifica riservata ad un massimo di 30 vetture realizzate tra il 1962 e il 1965 che si sono distinte per meriti sportivi o di particolare interesse storico. I piloti dovranno macinare 584 chilometri scanditi in due tappe. Nel loro percorso le auto in gara dovranno superare ben quattordici passi dolomitici. Si partirà alle 8.30 di venerdì 18 luglio da Cortina D’Ampezzo per fare tappa, dopo le soste di Belluno e Bolzano, a Merano alle 18.30. Sabato 19 luglio le vetture ripartiranno da Merano (sempre alle 8.30), dopo un passaggio dal circuito dei passi dolomitici e Corvara, arriveranno alle 17.30 nuovamente a Cortina. Un’edizione, quella di quest’anno, che secondo il presidente dell'ACI Angelo Sticchi Damiani rappresenterà non solo uno dei principali e più affascinanti eventi automobilistici della stagione, ma anche uno straordinario volano per l’economia e il turismo dei territori attraversati dalla competizione.






Gare d’Epoca.com - Corse auto d'epoca, mostre auto d'epoca, eventi auto d'epoca, raduni auto d'epoca
E’ proibita la riproduzione, anche parziale, senza un link a questo sito
Gare d’Epoca asd. - P. Iva 03147750982 -