NEWSLETTER
Ricevi ogni mese notizie su eventi e mostre

Accetto privacy

















Coppa d'Oro delle Dolomiti 2011 Evento da 10 e Lode!

4 Settembre 2011
Coppa d'Oro delle Dolomiti 2011 Evento da 10 e Lode!
CHIUDE LA 64A EDIZIONE DELLA COPPA D’ORO DELLE DOLOMITI

Tanti i trofei conferiti all’equipaggio vincitore Giovanni Moceri e Maurizio Colpani

Cortina d’Ampezzo (BL), 4 settembre 2011: Sulle note di Vincerò cantata da Andrea Bocelli sono stati premiati i vincitori della 64a edizione della Coppa d’Oro delle Dolomiti: Giovanni Moceri e Maurizio Colpani della scuderia Loro Piana Classic su una BMW 328 Sport del 1939. Giovanni ha dedicato la vittoria al figlio che nascerà nei prossimi giorni. La coppia ha fatto il pieno di premi aggiudicandosi, tra gli altri, anche il trofeo TAG Heuer - Barozzi e il Trofeo Pineider.

Secondo classificato l’equipaggio vincitore delle due scorse edizioni Mario Passanante e Francesco Messina della scuderia Bergamo Corse su Fiat 508 C del 1938, terza la coppia Giuliano Canè e Giovanna Gallini del team Loro Piana Classic su Aston Martin International Le Mans del 1933.

La cerimonia della consegna dei premi è stata coordinata da Guido Schittone, noto volto televisivo del mondo della Formula 1 alle ore 11.30 nella piazza centrale di Cortina allestita per l’occasione. Il Presidente dell’ACI Automobil Club di Belluno e Presidente della Provincia Gianpaolo Bottacin, le autorità locali e i titolari di ALTE SFERE Alberto Masserdotti e Samuel Barozzi hanno consegnato gli ambiti trofei a tutti i premiati.

Due i riconoscimenti arrivati da Roma: la medaglia speciale del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano conferita al primo classificato dal prefetto di Belluno Maria Laura Simonetti e la medaglia del Senato donata dal Presidente della Commissione Giustizia al Senato Filippo Berselli ad ALTE SFERE per l’organizzazione. La medaglia è stata consegnata dal suo portavoce il Dottor Francesco Arcieri. Un’altra importante onorificenza all’organizzazione è stata conferita dal Presidente del CONI di Belluno Luciano Trevisson.

Il Centro Porsche Padova, sponsor della manifestazione, ha voluto premiare l’equipaggio più giovane: i fratelli bresciani di 15 e 19 anni Pietro e Cesare Foresti su Porsche 356 A Speedster del 1955, della scuderia Ecurie du Soleil WD 40.

Porsche Italia ha regalato alla 1° Porsche classificata un corso di protezione personale presso la Porsche Sport Driving School a Massimo Raimondi e Giovanni Adorni della scuderia Loro Piana Classic che hanno gareggiato con una Porsche 356 B Roadster del 1959.

La scuderia Jaguar Storiche ha conferito due premi: il Trofeo Jaguar Girl a Sabina Spazziani e alla giornalista Francesca Grimaldi che ha condotto una Jaguar E-Type del 1961 e al primo equipaggio Jaguar classificato Corrado Corneliani e Erminio Araldi su Jaguar XK 120 OTS del 1950, Classicteam Eberhard.

Roberto Kieffer e Thiry Michéle su Lancia Aurelia B20 GT del 1954, lussemburghesi, sono stati il primo equipaggio straniero a classificarsi.

Primo equipaggio femminile, la coppia Manuela Gobbi e Marta Piardi su Giannini 750 del 1937, scuderia Brescia Corse.

La scuderia Loro Piana Classic si è aggiudicata la coppa di miglior scuderia per la bravura dei suoi equipaggi.

 

 

La gara di regolarità classica si riconferma una manifestazione tra le più affascinanti grazie ai suoi percorsi di montagna mozzafiato. Un evento che da anni entusiasma il pubblico che segue la gara lungo tutto il percorso. Una passione condivisa, ovviamente, anche dagli equipaggi, gli sponsor e dagli organizzatori.

Si è svolto domenica mattina, alle ore 9.00 in Corso Italia il Trofeo TAG Heuer-Barozzi: 3 le prove cronometrate concatenate su di un percorso di 120 m: la prima prova di 20'', la seconda di 7'' e la terza di 8'' con rilevamenti al centesimo di secondo. Al trofeo, giunto alla sua 3° edizione, hanno preso parte solo i primi 64 classificati. Ancora sul podio l’equipaggio Giovanni Moceri e Maurizio Colpani cui è stato consegnato un’edizione limitata di Monaco Vintage a marchio TAG Heuer, da tre anni main sponsor della manifestazione.

Molto soddisfatto il team degli organizzatori; primo fra tutti il Presidente dell’ACI Automobil Club di Belluno e Presidente della Provincia Gianpaolo Bottacin: “L’edizione 2011 ha registrato un ulteriore aumento delle iscrizioni sia a livello italiano che internazionale. Non possiamo che esserne felici perché questo significa che continuiamo ad offrire al nostro pubblico e al nostro territorio un evento unico e di altissimo livello il cui fascino è arrivato oltreoceano”.






Gare d’Epoca.com - Corse auto d'epoca, mostre auto d'epoca, eventi auto d'epoca, raduni auto d'epoca
E’ proibita la riproduzione, anche parziale, senza un link a questo sito
Gare d’Epoca asd. - P. Iva 03147750982 -