NEWSLETTER
Ricevi ogni mese notizie su eventi e mostre

Accetto privacy















Concorso d'Eleganza Barone Franchetti ed.2012

22 Febbraio 2012
Concorso d'Eleganza Barone Franchetti ed.2012
Si chiude con successo l’edizione 2012 del Concorso d’Eleganza Barone Alberto Franchetti, Edizione Speciale Milano AutoClassica, organizzato dalla Scuderia Tricolore di Reggio Emilia in collaborazione con l’Automobile Club di Milano.
Sono entusiasti i giudizi del pubblico e degli addetti al settore. Difficile scegliere l’auto sportiva con più fascino.
 
Ore 16.30 del 19 Febbraio: è il momento delle premiazioni per le vetture in concorso.
L’attesa è alta, anche perché le auto selezionate sono davvero pregevoli, ognuna con un’unicità e una storia importante da raccontare.
Tantissimi i visitatori che ammirano le vetture ed esprimono il loro voto, che concorre alla formazione del Premio del Pubblico.
 
L’atteso Premio della Giuria, va alla Itala Mod. 65 Sport​del 1928. Seconda classificata è la Lancia Lambda VII Serie del 1927, appartenuta ad Alberto Franchetti. Terza classificata la Ermini 1100 Sport del 1952.
I giudici, Marco Mottini, Presidente della Commisione Tecnica Nazionale Auto dell’ASI, Paolo Parigi e Maurizio Malmesi, non nascondono la difficoltà nella scelta del vincitore tra tante vetture così pregevoli.
 
Sfida all’ultimo voto anche per il Premio assegnato dal Pubblico. 1468 i votanti e anche in questo caso pochi punti di distacco tra prima , seconda e terza classificata.
Primo premio alla Aston Martin Le Mans del 1933, seguita a una manciata di voti dalla Alfa Romeo 8C del 1935, che il prossimo maggio correrà il Grand Prix Historique di Monaco guidata dal mitico Arturo Merzario. Terza la Jaguar XK140 OTS SE del 1955.​
 
Il Chairman’s Award è stato assegnato alla Lancia Lambda VII Serie del 1927.
 
Il Concorso prevedeva anche tre premi speciali: il premio Borrani vinto dalla Alfa Romeo 8C del 1935, il Premio Garedepoca.com andato alla Healey Silverstone del 1949 e il Premio Cuervo Y Sobrinos consegnato alla Aston Martin Le Mans del 1933.
 
Molti i personaggi di spicco che si sono alternati ad animare l’ampio spazio espositivo del Concorso d’Eleganza, come il noto presentatore televisivo Davide Mengacci, il mitico pilota Arturo Merzario e il vincitore della 1000 Miglia 2011 Giordano Mozzi. Presente alle premiazioni anche l’Ing. Marco Franzoni, Vice Presidente dell’Automobile Club d’Italia.
 
Molto soddisfatto al termine della kermesse il Presidente della Scuderia Tricolore Luigi Orlandini, che dichiara: “non è stata certo un’impresa semplice, ma siamo riusciti nel nostro intento di invitare e riunire qui a Milano, di venerdì 17, 13 vetture ‘sport’ estremamente prestigiose e rappresentative; abbiamo ricevuto tantissimi complimenti e riconoscimenti come lo spazio più vivo e interessante del salone; per questo vorrei ringraziare anche Guido Ferrari, Direttore Sportivo della Scuderia, e tutto lo staff”.
 





Gare d’Epoca.com - Corse auto d'epoca, mostre auto d'epoca, eventi auto d'epoca, raduni auto d'epoca
E’ proibita la riproduzione, anche parziale, senza un link a questo sito
Gare d’Epoca asd. - P. Iva 03147750982 -