NEWSLETTER
Receive our newsletter

I accept data processing












Parco Valentino Classic

17 June 2019
Parco Valentino Classic
Torino si prepara ad accogliere dal 19 al 23 giugno la quinta edizione del Salone
dell’Auto - Parco Valentino che si svolgerà lungo i viali di quello che fu il circuito del
Gran Premio di Formula Uno del Valentino, dove gareggiarono piloti leggendari come
Ascari, Villoresi, Nuvolari e Fangio.
Una delle novità più interessanti dell’edizione di quest’anno sarà il Concorso d’Eleganza
per automobili d’epoca "Parco Valentino Classic", organizzato da Auto Classic in
collaborazione con l’agenzia di comunicazione Between.
Le automobili in Concorso si schiereranno in Piazza Vittorio Veneto nella mattinata di
sabato 22 giugno, dove il pubblico potrà vedere all’opera la Giuria presieduta da Paolo
Tumminelli (Storico dell’auto) e Andrea Levy (Presidente di Parco Valentino) e composta
da Paolo Pininfarina (Vice Presidente ASI), David Giudici (Direttore Ruoteclassiche),
Luciano Bertolero (Esperto Ferrari), Alberto Vassallo (CEO Car & Vintage), Sandro
Binelli (Storico dell’auto), Enrico Renaldini (Co-Fondatore Gare d’Epoca) e Shayan
Bokaie (Director of Digital Petrolicious)
I giudici avranno il non facile compito di eleggere la migliore auto in concorso tra
autentiche perle di rara bellezza come i prototipi realizzati da Bertone e portati in gara
direttamente dall’ASI e dal Registro Bertone. Anche il grande Giorgetto Giugiaro
parteciperà al Concorso con un prototipo da lui realizzato per Bertone nel 1963, il
“Designer del Secolo” sarà infatti al volante della leggendaria Corvair Testudo fatta
rianimare dopo un lungo sonno proprio in occasione di Parco Valentino Classic, che
rappresenta nella storia di questa automobile anche il primo Concorso d’Eleganza a cui
partecipa.
Fabrizio Giugiaro parteciperà al Concorso con un’automobile disegnata da suo padre
Giorgetto, stiamo parlando della Mangusta la futuristica gran turismo realizzata da De
Tomaso nel 1968.
Tra le oltre trenta vetture in gara merita una menzione speciale la Cisitalia 202 Pininfarina
del collezionista Gino Coen che ha trionfato nei ultimi due Concorsi d’Eleganza organizzati
a Torino dall’ASI (2017) e da Pininfarina (2016).
A rappresentare ancora Pininfarina in questo Concorso, che si profila sempre più come un
duello fra colossi del Design, ci sarà la Fiat 8V esemplare unico della Collezione Righini
che, con Max Stancari al volante, ritornerà nella città dove vide per la prima volta la luce
nel lontano 1953.
Le altre automobili in concorso firmate Pininfarina sono la Dino 246 GT di Piermario
Cornaglia, l’Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce di Davide Schiffer, la Lancia Aurelia B24 di
Maximilian Kappa, la Fiat Dino Spider di Carlo Brignone, l’Alfa Romeo 2500 6C Cabriolet
di Nino Manzoni, la Lancia Astura Convertibile di Bruno Bonis e la Ferrari 512 BB di Marco
Utili vincitrice del “Chairman’s Award” al Concorso di Alassio del 2016 e attribuito
direttamente dal Paolo Pininfarina al noto imprenditore torinese.
Un ultimo duello tra Bertone e Pininfarina sarà quello messo in scena dalla Lancia
Stratos di Marcello Delfini e la Lancia 037 di Edoardo Cornaglia.

Giorgio Vinai al volante della Siata 8V Spider già vincitrice al Concorso d’Eleganza di
Poltu Quatu nel 2018, si contenderà la vittoria di classe con la Maserati 200 S di Alfredo
Stola, una vettura straordinaria conservata in condizioni originali, e l’AC Ace Bristol del
Presidente del Registro Fiat Italiano Edoardo Magnone.
Un altro debutto nei concorsi d’Eleganza è quello rappresentato dalla partecipazione della
neonata Fondazione Gino Macaluso che porterà in gara una splendida Mercedes 300 SL
“Ali di Gabbiano” con al volante Stefano Macaluso, figlio dell’indimenticato imprenditore e
collezionista torinese.
Reduce dalla “Menzione d’Onore” conquistata al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este,
l’artista giapponese Hidetomo Kimura, organizzatore del Concorso d’Eleganza di Kyoto,
presenterà al pubblico della kermesse torinese la sua bellissima OSCA MT4 barchetta
realizzata da Frua.
Per celebrare i cento anni di Stola la Auto Classic metterà a disposizione di Maria Paola
Stola Ariusso la Fiat Dedica disegnata da Aldo Brovarone, primo prototipo in assoluto
realizzato dalla storica azienda automobilistica torinese con il proprio marchio nel 1996.
Saranno in totale sei le Classi del Concorso d’Eleganza Parco Valentino Classic:
QUESTIONE DI STILE: ICONE DEL DESIGN
ARTE IN MOVIMENTO: LE MAGNIFICHE COUPÈ
PILOTA E GENTILUOMO: SPORTIVE DA CORSA E GRAND SOIREE
CARROZZE A MOTORE: LE GRANDI CABRIOLET
ITALIANE PUROSANGUE: GRAN TURISMO MADE IN ITALY
LA DOLCE VITA: UNA SPIDER PER L’ESTATE
Il Trofeo Best in Show, sarà realizzato come per gli altri Concorsi d’Eleganza organizzati
da Auto Classic e Between dalla GFG Style di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro.
I premi per i vincitori delle sei classi del Concorso sono stati realizzati da Registro Fiat
Italiano, Gare d’Epoca, Automotoretrò, Autoemotodepoca, Milano Autoclassica e Modena
Motor Gallery
Infine verrano assegnati due premi speciali realizzati dall’ASI e da Parco Valentino.
Alle 12.30 le automobili partiranno in parata transitando in Via Roma per giungere nel
Cortile del Castello del Valentino dove alle ore 14.30 avverrà la sfilata e la premiazione
davanti al pubblico e alla Giuria.
Le automobili premiate saranno poi esposte lungo il viale principale del Parco del
Valentino per poter essere ammirate dai visitatori di questa ricchissima edizione del
Salone dell’Auto di Torino.
Simone Bertolero presenterà l’evento a bordo della mitica Fiat 500 Spiaggia realizzata
nel 1958 dalla Carrozzeria Boano per l’Avvocato Giovanni Agnelli.
Ad affiancarlo in questa prima edizione del Concorso d'Eleganza Parco Valentino Classic
ci sarà la giornalista Savina Confaloni, uno dei volti più apprezzati e conosciuti del mondo
dell’auto.





Gare d’Epoca.com - Racing classic cars, classic car shows, classic car events, classic car rallies
All reproduction, even partial, is prohibited without a link to this site
Gare d’Epoca asd. - P. Iva 03147750982 -