NEWSLETTER
Ricevi ogni mese notizie su eventi e mostre

Accetto privacy
















Trofeo Chianti Classic 1/10/2014


Italy
1 Ottobre 2014
Trofeo Chianti Classic
Luogo: Colle Val d'Elsa - Italy
Sito internet: www.chianticlassic.altervista.org



Quarta edizione per la gara di regolarità turistica CSAI, inserita nel Granducato Challenge, che stavolta avrà l'onore di aprire l'annata agonistica per la sopracitata specialità in Toscana.
Partenza ed arrivo quest'anno saranno a Siena, nella zona commerciale di via Massetana Romana, mentre il percorso si snoderà nelle strade che attraversano la Montagnola Senese, caratterizzata oltre che da splendidi paesaggi anche da pievi e castelli noti in tutto il mondo.
Le iscrizioni sono aperte fino al 27 febbraio p.v. mentre le verifiche avverranno sabato 1 marzo dalle 10 alle 15.30.
Alle 16.30 prenderà il via la prima vettura per affrontare i due giri di questo circuito, da disputarsi uno al tramonto, quando è più piacevole godere degli splendidi panorami circostanti, ed uno coi fari accesi, per rievocare sulle strade che hanno già ospitato tante sfide a cronometro, le atmosfere rallystiche di un tempo.
26 sono le prove cronometrate al 1/100 di secondo e 117 i km totali.
Dalle 20 alle 21 sono previsti gli arrivi delle vetture per la cena finale e per le premiazioni.







1)Andrea Forzi il 18/10/2013 scrive:
E’ stato il Top Driver romano Marcello De Rita navigato dalla moglie Adriana De Vecchis ad aprire la sfida tra i 42 equipaggi in gara nella 3^ edizione del Trofeo Chianti Classic la scorsa domenica 13 ottobre a San Marziale, Colle V.E.
La gara di regolarità, aperta sia alle auto storiche che alle auto moderne, si è svolta all’insegna di un gradevole sole autunnale, sulle sinuose strisce di asfalto contornate da vigneti e folta vegetazione boschiva.
Ricca di colpi di scena la manifestazione motoristica ha visto subito dopo il via andare in testa alla classifica provvisoria l’equipaggio composto da Paolo Cadoni e Alessandro Moretti su Autobianchi A112 Abarth 70 HP della Ruoteclassiche Crono Prato con “sole” 3 penalità nella prima prova, seguiti subito dai compagni di squadra Andrea Biondi e Grossi Silvia su Fiat X1/9 e da due equipaggi della Cassia Corse 264 Storica, composti Rispettivamente da Umberto Cucini e da suo figlio Marco su Fiat 600 e dai coniugi Giuseppe Serlupi e Elisa Lelli a bordo di Fiat 850 sport coupè. Leggermente attardati i 3 top driver presenti, partiti un pò “in sordina” con penalità comprese tra 12 e 18.
Gli equipaggi percorrono la “via Francigena” passando tra i paesi di Strove, Abbadia Isola, la Colonna di Monteriggioni, per poi arrivare nell’abitato di Castellina scalo, teatro della seconda prova.
Gli equipaggi ripartono da Castellina Scalo col primo “ribaltone” della giornata: è l’equipaggio Biondi – Grossi a balzare in testa con sole 9 penalità che sommate alle 4 precedenti lo collocano al comando con 13 penalità totali, seguiti dai Livornesi Enio Biasci e Daniele Galletti anch’essi su Autobianchi A112 Abarth della scuderia Kinzica con una sola penalità in più, seguiti con 17 penalità totali da Serlupi-Lelli a parimerito con un altro equipaggio della Crono Prato, composto dal vincitore della scorsa edizione Giovanni Gualtieri navigato da Alessio Morosi.
Il percorso prevede ora il passaggio dal centro abitato di Castellina in Chianti, ove si svolge la prova 3 per poi proseguire per la S.P. 130, Sicuramente il tratto con la media relativa più alta caratterizzato dai suoi cambiamenti di altitudine e per le numerose serie di curve e di tornanti a rendere allegra la guida.
Passando dal Borgo fortificato di Staggia gli equipaggi fanno ritorno verso la zona industriale San Marziale, ove ad attenderli c’è un breve break gastronomico con degustazione presso la Cioccolateria “Le Follie di Arnolfo”.
Al via della 5^ Prova, nell’area di partenza posta davanti alla Factory Dei KAfer Service, è Gualtieri a passare in testa, seguito da Biondi e Serlupi.
Si riparte! Il giro è il solito già percorso, con altrettante prove omologhe a quelle già disputate.
Poco prima delle 13:00 gli equipaggi rientrano scaglionati di un minuto l’uno dall’altro presso la Zona Industriale San Marziale ove dulcis in fundo non trovano una ma ben 2 prove ad attenderli.
Al traguardo saranno così suddivisi, nelle auto fino al 1981 vincono Giuseppe Serlupi ed Elisa Lelli, seguiti dall’equipaggio senese composto da Marco Donati e Marco Marzocchi su Autobianchi A112 Abarth della Squadra Piloti Senesi e dai sopracitati Andrea Biondi e Silvia Grossi.
La classifica riservata alle auto post 1981 vede 3 A112 sul podio, rispettivamente come vincitori Giovanni Gualtieri e Alessio Morosi, Seguiti dai già citati Enio Biasci e Daniele Galletti, mentre terzi giungono Alessio Bacci e suo padre Valerio come navigatore per i colori della Squadra Piloti Senesi. Nella classifica speciale voluta dall’organizzatore, riservata alla serie toscana denominata Granducato Challenge vince l’equipaggio composto da Roberto Ricci e Giovanni Nesti su Autobianchi A112 Abarth della scuderia Kinzica seguito rispettivamente da Serlupi e da Gualtieri.
A Ricci va anche il primo premio per la Coppa A112 riservata alle piccole di casa Autobianchi, mentre vince il Trofeo Lancia Delta l’equipaggio composto da Filippo Napoletano e Andrea Bilenchi, su Lancia Delta Evoluzione del Team Meccanocar.
Ringraziamo la RCR Cristalleria Italiana di Colle Val d’Elsa per la preziosa collaborazione nella realizzazione dei premi.
È stato anche assegnato il 1° Trofeo Dei KAfer Service, riservato alle auto tedesche e che premiava “la vettura tedesca più datata in gara” vinto da Gian Paolo Brini e Claudio Bilenchi su Porsche 356 del 1964 e la vettura con meno penalità nella somma delle prove N° 1 e 10, vinto da Francesco Sernani su Porsche 912 con un totale di 19 penalità. Sernani ha preceduto di 26 punti Patrizio Niccoli navigato dalla moglie Federica Bonacchi, ai quali, per “addolcirsi la bocca” dalla mancata vincita dello splendido piatto messo in palio da Giovanni Dei, è andata la “gustosa” composizione di dolci realizzata dalla Cioccolateria “Le follie di Arnolfo”.
Le realizzazioni in tessuto offerte da “Il telaio” – Chiasso del Bargello 2 a Siena, in palio per il miglior equipaggio “misto” – uomo/donna, sono andate a Giuseppe Serlupi ed Elisa Lelli.
Si ringraziano tutti i partecipanti, il personale addetto alle prove, i cronometristi dell’associazione di Siena, i partner della manifestazione e rinnoviamo l’appuntamento per il prossimo anno, stavolta sulle strade della Montagnola Senese.
Voto: 6



Gare d’Epoca.com - Corse auto d'epoca, mostre auto d'epoca, eventi auto d'epoca, raduni auto d'epoca
E’ proibita la riproduzione, anche parziale, senza un link a questo sito
Gare d’Epoca asd. - P. Iva 03147750982 -